Fabien REYMANN per il suo libro "Deux vies sur mer"

"Novembre 1911. Brema. (Bremen Weser Werft) Germania.

Sono le 4 del mattino, il cantiere si sveglia.

Fa freddo, la nebbia si congela, amplificata dalla vicinanza del fiume Weser.

L'umidità congela il sangue dei lavoratori che escono dalla caserma riscaldati da una piccola stufa.

Ecco alcune parole per farti desiderare di leggere questo romanzo e spiegare la mia intenzione …
All'inizio, volevo scrivere un'opera storica arricchendo la mia storia di testimonianze.
Sono stati necessari cinque anni di ricerca prima di poter trascrivere il contesto e la sensibilità del tempo.
Ho fatto affidamento su pubblicazioni di Ouest Éclair, La France de l'Est e dell'Alsazia per farti scoprire una storia, storie, quelle di tutte quelle persone che un giorno hanno attraversato il percorso dell'incrociatore Mulhouse . E poi, un giorno quando ho deciso diversamente …
Le leggende evocano spesso questo legame di affetto che tutti i marinai tessono con la loro barca, ma che dire dell'anima della barca? È quindi l'incrociatore Mulhouse che ti parlerà della sua vita nel Mare del Nord in questa Germania guerriera e conquistatrice, nella resa del 1918 attraverso la scoperta di un nuovo mondo. Il Mediterraneo, questo grande blu che colora sogni, orizzonti lontani, tempeste, la vita dei marinai … Senti il ​​richiamo? È tempo di intraprendere una traversata che si preannuncia frenetica.

Vedi il sito web della casa editrice.