Seine et Marne. Rosalie, la tartaruga sessantenne, è diventata la mascotte di Fontaine-le-Port

A Fontaine-le-Port, la vecchia tartaruga Rosalie è diventata la mascotte del villaggio
A Fontaine-le-Port, la vecchia tartaruga Rosalie è diventata la mascotte del villaggio (© La Rep77)

A Fontaine-le-Port, Dominique Carton è l'orgoglioso proprietario di un very La vecchia tartaruga di Hermann, di nome Rosalie. Non conosce la sua età ma può dire che ha più di 65 anni da quando l'ha avuta suo nonno, Charles Carton. scoperto nel 1955. Dominique Carton ricorda ancora questo sorprendente ritrovamento, che oggi pesa moltissimo più di due chili.

“Avevo otto anni quando mio nonno riportò indietro due tartarughe, trovate nel bosco proprio dietro casa. Uno di loro morì pochi mesi dopo perché non sapeva come proteggerla in inverno. Deve aver fatto alcune domande perché da allora Rosalie ha trascorso l'inverno nel seminterrato ”, spiega il suo maestro.

Una casa in legno e un rifugio in pietra

Rosalie – che in realtà sarebbe un maschio – ha vissuto per tutti questi anni nello stesso posto, rue de la Vallée, su venti metri quadrati di prato, esposto a sud. Lei ha un piccola casa in legno su un lato del giardino dove trascorre le sue notti da aprile a settembre, e a rifugio in pietra d'altra parte, molto apprezzabile durante i caldi mesi estivi. L'animale attraversa il suo ambiente con facilità e familiarità. Per tre generazioni, Rosalie è stata coccolata per sei mesi all'anno, gli altri sono riservati ibernazione.

La tartaruga di Hermann è una tartaruga terrestre che originariamente viveva nel bacino del Mediterraneo. In Francia si trova nel Var e in Corsica.

Ibernazione

In uno spazio naturale, scava il suo rifugio di ibernazione ai piedi di un cespuglio. A questo punto, la frequenza cardiaca e la respirazione diminuiscono notevolmente. A rigor di termini, non dorme, è più una specie di letargia.

"Dato che siamo a Seine-et-Marne, lo posiziono in cantina da ottobre a marzo, in una scatola con paglia e foglie morte, dice Dominique Carton. Non le piace particolarmente l'autunno e si presenta toccando il registratore di cassa. Ma è necessario per la sua sopravvivenza! Poi lotta di nuovo quando vuole uscire, all'inizio di marzo, annunciando la primavera! I primi giorni, se trascorre molte ore della giornata sul suo rettangolo di prato, la porto dentro alle 19 perché le notti sono ancora fresche ”.

Nutriti ogni mattina solo con pochi foglie di insalata e un pomodoro a fette, la tartaruga addomesticata non richiede particolari attenzioni e non è mai stata dal veterinario.

Questa vecchia signora, che è diventata la mascotte del villaggio, riconosce il suo nome di battesimo. E quando la chiamiamo, delizia i passanti attraversando il prato "ad alta velocità"!